Benefici

Supponiamo di avere un impianto fotovoltaico da circa 1 MWp, con una produzione attesa di 1.350 kwh/kwp annui e un ricavo da incentivi e vendita dell’energia pari a 0,35€/kwh. Consideriamo un’attività di manutenzione standard che preveda controlli settimanali degli inverter e dei quadri di parallelo e mensilmente l’ispezione e la misurazione della produttività di ogni singola stringa.

Valutiamo l’incidenza delle perdite di produzione (e ricavi) dovute a malfunzionamenti e guasti di stringhe e moduli:

1. Mancata produzione di una stringa

Possibili cause: moduli rotti, connettori aperti o bruciati, cavi rotti o danneggiati, fusibili bruciati, smottamenti del terreno con movimento strutture

Stima annua di guasti: 5%, equivalente a 18,25 eventi annui

2. Ridotta produzione di varie stringhe dell’impianto

Possibili cause: moduli con hot spot, vetro rotto, infiltrazioni d’acqua o di umidità, sporcizia localizzata, ombreggiamenti non previsti

Stima perdita annua rispetto alla produzione ottimale: 3%

La tabella riporta la stima della perdita di ricavi dovuta a queste due comuni tipologie di malfunzionamenti e guasti, nel caso in cui ci si affidi esclusivamente al servizio di manutenzione standard e in quello in cui tale servizio venga integrato mediante il sistema WiEgg.

Utilizzando il sistema WiEgg, la mancata produzione di una stringa viene rilevata istantaneamente e quindi l’impatto negativo sulla produzione può essere ridotto al minimo. Invece, le problematiche che possono causare la produzione ridotta o comunque non ottimale di un numero anche rilevante di stringhe, sono difficilmente rilevabili anche procedendo a frequenti misurazioni in campo.

Il sistema WiEgg fornisce una classifica delle prestazioni delle stringhe valutata su un periodo di tempo a piacere dell’utente: in questo modo il manutentore potrà intervenire, in modo guidato, primariamente sulle stringhe che hanno fatto registrare le peggiori prestazioni rispetto a quelle che, a pari irraggiamento, sono risultate le migliori. In questo modo, sarà quindi possibile diminuire sensibilmente le perdite da ridotta produzione.

Nel caso in esame, pur adottando delle ipotesi molto prudenziali sulla diminuzione di queste perdite grazie al sistema WiEgg, si calcola un recupero di ricavi di circa 13.000 euro annui.

Inoltre è possibile stimare un ulteriore aumento della redditività totale dovuto alla riduzione del costo necessario a garantire gli impegni manutentivi contrattuali in quanto, grazie al sistema WiEgg, non sarà più necessaria l’ispezione e la misurazione della produttività manuale di ogni singola stringa.