Caratteristiche di
WMS2 Wireless Motion Sensor

Proteggere il proprio impianto fotovoltaico da accessi non autorizzati e furti non è facile, anche quando sono stati installati sofisticati sistemi di sicurezza e di videosorveglianza.

WiEgg contribuisce ad aumentare il livello di sicurezza già esistente, mediante l’installazione di sensori di movimento, con caratteristiche particolarmente adatte agli impianti fotovoltaici, anche di grandi dimensioni.

  • Sensori di movimento a infrarossi passivi per il rilevamento di variazioni delle radiazioni nella gamma infrarossa
  • Portata di circa 20 metri
  • Dispositivi da esterno, a tenuta stagna e insensibili ai fenomeni atmosferici (temporali, grandinate)
  • Autoalimentati con una batteria interna che garantisce una durata di diversi anni
  • Non è richiesto alcun cablaggio e quindi i sensori possono essere installati ovunque: strutture già esistenti, nuovi pali, recinzioni, alberi, pareti esterne delle cabine ecc.
  • Nuova tecnologia wireless in grado di trasmettere il segnale di allarme a centraline di ricezione situate a molti chilometri di distanza
  • I segnali trasmessi dai sensori non sono oscurabili con apparecchi di disturbo
  • Costo estremamente contenuto del sensore e del servizio di gestione degli alert via email

La differenza WiEgg SOLAR

I sensori di movimento WiEgg SOLAR consentono di superare i limiti di altre soluzioni già esistenti sul mercato, che utilizzano sia tecnologie cablate che wireless.

Infatti, gli impianti di sicurezza con sensori di movimento o di presenza cablati, spesso non riescono a garantire una completa protezione di impianti molto estesi per i costi e le difficoltà a stendere la rete in modo da coprire tutte le zone sensibili e le possibili vie di accesso.

I sensori di presenza con tecnologia wifi, possono essere più flessibili di quelli cablati, ma hanno portate ridotte a poche decine di metri (che potrebbero essere insufficienti per impianti medio-grandi), consumano parecchia energia e quindi necessitano di una connessione elettrica o di una frequente sostituzione delle batterie, e devono essere connessi ad una rete wireless locale che potrebbe essere facilmente oscurata o disturbata da persone malintenzionate.

I sensori di movimento WMS2 di WiEgg SOLAR, in caso di attivazione a seguito di un movimento verificatosi nel raggio di azione del dispositivo, trasmettono un segnale a una delle centraline di raccolta del network WiEgg, per l’immediato invio di un messaggio di alert tramite mail agli indirizzi impostati dagli utenti nel portale di configurazione: ogni utente potrà quindi decidere la propria procedura di gestione degli alert ricevuti (es. accesso al sistema di videosorveglianza, rilancio al proprio Istituto di sorveglianza o al custode dell’impianto, ecc.)

Una barriera invisibile, ma molto efficace

Le caratteristiche dei sensori di movimento WiEgg SOLAR, unitamente all’innovativo sistema di trasmissione dei segnali tramite la rete wireless WiEgg, consentono di organizzare un meccanismo di difesa del proprio impianto che prenda in considerazione tutti gli obiettivi sensibili e le possibili vie di accesso, anche se dislocati a molta distanza uno dall’altro.

Ogni sensore, identificato con un nome scelto dall’utente ed eventualmente georeferenziato per una rapida identificazione della zona interessata in caso di attivazione, funziona in modo autonomo ed indipendente dagli altri: non esiste quindi un numero minimo e massimo di sensori, e in qualunque momento si possono aggiungere nuovi sensori per migliorare la copertura protettiva.

Nel caso degli impianti fotovoltaici al suolo di medie e grandi dimensioni, localizzati su terreni molto estesi, la recinzione, pur se protetta con sistemi di sicurezza (es. telecamere o cavo microfonico), spesso risulta facilmente valicabile a causa di normative urbanistiche che limitano l’altezza massima o addirittura impongono che la rete sia sollevata dal terreno per consentire il libero passaggio degli animali di piccola taglia.

I sensori di movimento WiEgg SOLAR possono essere installati per completare e rinforzare l’efficacia del sistema di sicurezza esistente, qualunque esso sia.

Esternamente all’impianto si possono installare dei sensori sulle strade di accesso di pertinenza, mentre all’interno i sensori potranno essere posizionati in corrispondenza dell’inizio e della fine di ogni fila di moduli, delle cabine e ovunque ci siano dei passaggi obbligati utilizzabili da malintenzionati per compiere furti o danneggiamenti.

Con poche decine di sensori si possono così proteggere zone molte ampie con costi di installazione veramente ridotti.

Una soluzione modulare

La soluzione WiEgg SOLAR per il monitoraggio delle stringhe di moduli e la sicurezza degli impianti fotovoltaici è adatta a impianti di qualunque dimensione e tipologia, in quanto modulabile e integrabile anche in fasi successive.

È quindi possibile implementare entrambe le funzionalità, utilizzando sia i sensori per la misura delle correnti di stringa che i sensori di movimento, oppure solo una delle 2: monitoraggio stringhe o sicurezza.